Ultime notizie
4 Luglio 2022 18:04

PIÙ RECENTE  NOTIZIA

Chi è Caner Özyurtlu? Da dove viene – Altezza – Età – Serie TV – Famiglia

Caner Özyurtlu è nato il 23 maggio 1986 a Istanbul. Serie TV turca, attore cinematografico, regista, sceneggiatore e produttore.

Nome: Caner Özyurtlu Data di nascita: 23 maggio 1986 Luogo di nascita: Istanbul Altezza: 1,81 mt.
Peso: 67 chili Cartello: Gemelli Colore degli occhi: Nero Colore dei capelli: Nero Madre: Nilgün Özyurtlu Moglie: Muge Ozen Bambino: Bulut Özyurtlu Fratelli: Alper Özyurtlu Instagram: https://www.instagram.com/canerozyurtlu Famiglia: È nato a Istanbul, ha un fratello maggiore. Ha sposato il direttore artistico e produttore Müge Özen nel 2013. La coppia ha un figlio. “Non c'è nessuno in famiglia che sia impegnato nell'arte, ma i miei genitori sono sempre stati persone che hanno sostenuto qualsiasi decisione che abbiamo preso. Mio fratello Alper è sempre stato in giro e coinvolto nell'arte. In genere mi sono migliorato seguendolo.

Anni dell'infanzia: Voleva essere un regista per condividere con le persone le storie che aveva visto fin dalla sua infanzia. “La narrazione è qualcosa che amo molto. In realtà, stavo già girando cortometraggi quando ero alle medie. matematica contro Ero molto bravo. Almeno ho detto di essere vicino all'arte; ho letto la foto. Non dipingo dai tempi del liceo. Sono ossessionato dal realismo nell'arte, tuttavia Rembrandt è il pittore da cui sono stato più influenzato, e sono un po' un classicista in questo senso. Certo, seguo l'arte moderna e le nuove gallerie, ma sono molto confuso sull'arte moderna". Vita educativa: Si è laureato presso il dipartimento di pittura del liceo artistico İzmit Anatolian Fine Arts nel 2005. Poi si è laureato al Dipartimento di Teatro del Conservatorio Statale dell'Università di Istanbul.

Carriera: Ha fatto parte della squadra del Teatro Reale di Istanbul, fondata nel 2005, sin dalla sua istituzione. Produce film, video musicali e progetti televisivi presso la "AC Film Production Company", che ha fondato con il fratello maggiore Alper Özyurtlu nel 2009. “In realtà, ho sempre voluto essere un regista fin dall'inizio. Facevo cortometraggi alle medie. Ho studiato pittura per avvicinarmi almeno all'arte, ma né la mia pazienza né il mio talento erano sufficienti per dipingere. Poi ho studiato recitazione, ma ho sempre voluto unire tutte queste conoscenze alla regia. Poi sono entrato nel teatro cittadino, ho lavorato come assistente e ho iniziato a recitare. Da lì sono entrato in conservatorio. Sono entrato nei serial, ma d'altra parte, ho iniziato a girare video musicali nel mercato. Ho iniziato a lavorare come assistente alla regia. Mentre recitavo in serie TV, lavoravo anche come assistente sui set commerciali. La mia carriera in qualche modo è andata bene. Non ti aspetti niente e va bene. Per fortuna lo era anche il mio. Amo dirigere; Mi piace anche stare dietro la macchina da presa. Condividiamo sempre le idee con mio fratello, ci completiamo bene a vicenda. Quando ero bambino, imitavo qualunque cosa facesse. Faceva teatro quando avevo 11 anni. Mi sono unito alla loro squadra e ho iniziato a fare qualcosa a quell'età". Il primo passo per agire: Ha iniziato la sua avventura televisiva nel 2002 con la serie "Dadı".

Con quale progetto ha brillato? Ha attirato l'attenzione con il personaggio di "Namik" nella serie TV "Elveda Rumeli".

Mentalita: Non aveva sogni di diventare un attore. Trova il lato posteriore del lavoro più attraente. “Recitare è come essere un pilota di F1. Coerentemente, ci sono 100 persone che effettivamente guadagnano dalla recitazione in Turchia. Recitare non è il mio sogno. A quel tempo, sono felice di guadagnare soldi e godermi le persone con cui passo il tempo, ma non mi soddisfa. Sono un po' pigro quando si tratta di recitare. Quando lo guardi, non ho aggiunto molto alla mia carriera in termini di recitazione. Faccio sempre la stessa cosa. Mi affido alla mia capacità di empatia per analizzare le persone. Ecco perché ho scelto questa professione. Non tutti devono essere super intelligenti, neanche. Voglio stare un po' di più sul lato invisibile del business, per poter stare comodamente. L'invisibile lato posteriore del business mi attrae di più.

Com'è sul set? Sul set è un maniaco del controllo, sia nella recitazione che nella regia, e ama anche chiacchierare. “Preferisco creare personaggi piuttosto che dare vita alla storia, sono un po' maniaco del controllo. Anche quando sono un attore, sono ossessionato da tutto ciò che accade dietro. Amo essere al lavoro. Voglio prendere decisioni sulla mia vita. La recitazione è alla base di quella catena alimentare. Nella recitazione, sei al punto in cui diventi l'ultima merce. Gli attori sono trattati male in Turchia. Le belle immagini degli attori sono sempre bugie. Quando dirigo mi piace chiacchierare, mi piace passare il tempo con le persone sul set. Tutti a me; Diceva: 'Quando diventerai regista, capirai, dovrai urlare sul set. Non ho mai dovuto alzare la voce sul set fino ad ora. Certo, la pittura mi ha aggiunto molto in termini di composizione, ma la cosa più importante per me sul set sono i dialoghi e l'attore. Prima provo e poi decido sulle telecamere. Voglio dire, non inizio a pensare all'aspetto visivo". Primo lungometraggio: Durul Taylan- Yağmur Taylan / Okul La sua visione della vita: Non gli piace molto fare progetti, lascia che la vita scorra. “Alcune cose nella vita vengono naturalmente. Ad esempio, quando ero al liceo, mentre giravo cortometraggi, ho sentito parlare del film "Okul". Conoscevo Taylan Biraderler e volevo davvero incontrarli. Sono stato chiamato per un colloquio. L'importante era prendere parte in qualche modo a quel film, perché uno dei miei sogni era girare un film dell'orrore. Inoltre, Taylan Brothers stava girando! Non potevo crederci quando sono stato scelto come attore! Poi ho fatto l'esame di conservatorio e l'ho passato. 'Exam' è anche un film molto importante per me e Ömer Faruk Sorak è una delle persone più speciali che apprezzo nella mia vita. Lavorare con lui ha significato molto per me. Ma quando mi siedo e sogno da solo, posso dire che la regia è più importante. È una situazione nel mondo in cui gli attori si rivolgono alla produzione o hanno l'autorità per decidere sulla produzione. Mentre il film di Tom Cruise "Knight and Day" è uscito in Turchia, i cartelloni pubblicitari sono stati ritardati di una o due settimane perché la Turchia non approvava il suo poster. Perché l'uomo vuole essere in grado di gestire dove e come appare. La produzione non ha nulla a che fare con il denaro. L'importante è prendere le giuste decisioni creative”. Prospettiva sulla vita aziendale: Non ama santificare le professioni. Presta attenzione allo scenario nella selezione del progetto. “Amo ancora recitare, ma è molto difficile per me. Non ha a che fare con i miei periodi di concentrazione. Sono una persona un po' capricciosa la cui percezione e interesse cambiano molto rapidamente. Quando rimango in un progetto per un anno o due, mi annoio. Devo affrontare diverse produzioni contemporaneamente. È così che è fatto. In realtà è una mia scelta che i miei lavori di recitazione di solito ruotino intorno a un'atmosfera casalinga. Sono un po' un maniaco della casa. Amo passare il tempo a casa e possederla. Ecco perché mi piacciono le cose che leggo sulla casa. Amo stare insieme, storie sui rapporti umani. In realtà, scelgo le cose in base alla sceneggiatura, non alla bontà della sceneggiatura". Piano carriera: La recitazione è in secondo piano nella pianificazione della carriera. “Ho intenzione di non agire. Sto lentamente riducendo la dose. Voglio farlo solo se mia moglie è mia amica, se le persone che amo sparano o qualcosa del genere o se giriamo davvero e ci entusiasma. Non voglio recitare tutto il tempo. È molto difficile fare soldi recitando per fare film. La verità è che recito sempre in programmi TV quando finisco i soldi. Non si può fare un film con i soldi che guadagna un attore del mio calibro. Sì, vivo più comodamente quando agisco”. Cosa fa a casa? Ha una natura domestica. “Sono un po' troppo bravo con la mia casa. Forse sarebbe più esatto dire: devo avere un lavoro davvero importante per uscire di casa. Casa è dove lavoro, riposo, faccio tutto. Non mi piacciono molto gli hotel, vorrei tornare subito a casa, preferisco sempre affittare una casa invece di stare in albergo durante le vacanze. Penso che dica molto sul carattere o sulla psicologia di una persona, su come trascorre il tempo a casa da solo o con la sua famiglia. Quella che alcuni chiamano casa è solo la televisione, per esempio». SERIE TV 2002 – Dadı / Gazeteci Çocuk 2003 – Hayat Bilgisi / Hidayet Hoca'nın Oğlu 2004 – Tam Pansiyon / Ege 2005- Nefes Nefese / Çağdaş 2006- Kızlar Yurdu / Umutcan 2006/2008- Doktorlar / Ayhan Kaplan 2007 – Ters Yüz/ Pizzacı 2008- Elveda Rumeli / Namık 2011 – Bizim Yenge / Fatih 2012- İşler Güçler 2011/2012- Tövbeler Tövbesi / Bahtiyar Akdağ 2014 – Her Sevda Bir Veda/ Yılmaz 2014/2015- Ulan İstanbul / Bahadır 2016- Deli Saçması / Sceneggiatore (TV Movie) ) FILM CINEMA 2004 – Okul / Ediz 2006- Sınav / Kaan 2007 – Plajda Kız Tavlama Kılavuzu / Ediz 2008- Hastasıyız/ Kamil (TV Movie) 2009 – Kirpi / Onur 2010 – Ev / Produttore – Sceneggiatore – Regista 2012 – Görünmeyenler / Produttore-Sceneggiatore 2013 – Nergis Hanım/ Produttore 014 – Ümmü Sıbyan: Zifir / Produttore 2015 – Hayalet Dayı / Caner 2016- Hesapta Aşk / Attore 2016- Aşkın 5 Hali/ Sceneggiatore 2015- Yok Artık! / Produttore-Regista 2016 – Yok Artık! 2 / Regista 2017 – Maide'nin Altın Günü / Regista 2017- Şansımı Seveyim 2017- Bittin Sen/ Sceneggiatore- Regista- Produttore 2019- Aslı Gibidir / Erkek 2020 – Biz Böyleyiz / Sceneggiatore-Regista

Contenuti esclusivi sul nostro canale YouTube

 Sottoscrivi

RelazionatoNotizia