Confessione in serie dell'attrice Canan Ergüder anni dopo
Ultime notizie
3 Dicembre 2022 18:40

PIÙ RECENTE  NOTIZIA

Confessione in serie dell'attrice Canan Ergüder anni dopo

La famosa attrice Canan Ergüder è sopravvissuta alla difficile malattia che ha vissuto ed è tornata sugli schermi con la serie TV "Oğlum" su Show TV. La talentuosa attrice interpreta uno psicologo forense di nome "Demet", la cui specialità sono i bambini. L'attrice, che ha rilasciato un'intervista a Hakan Gence dal quotidiano Hürriyet, ha rilasciato dichiarazioni sorprendenti sulla sua vita privata e recitazione.

L'attrice, che ha detto: "Sono una delle poche persone nella vita che fa ciò che ama con tutto il cuore. Sono grato per questo", sarebbe diventato un cuoco se non avesse fatto questo lavoro. Canan Ergüder ha detto: "Ho imparato a non fare frasi grosse nella vita, non farò una frase come se non gioco, morirò".

L'attrice, che è sullo schermo da 15 anni e ha dato vita a molti personaggi diversi in questo processo, ha chiesto a Hakan Gence: "Se entrassi in una stanza e fossero tutti di fronte a te, quale personaggio abbracceresti per primo?" Ha dato la seguente risposta alla domanda: ha attirato l'attenzione con la sua risposta: "Penso che 'Gülfem' avrebbe più bisogno di un abbraccio".

Il personaggio di Gülfem è il nome del personaggio interpretato dall'attrice nella serie TV Güllerin Savaşı (Significato: La guerra delle rose).

Affermando che la lezione più importante che ha imparato dalla vita finora è quella di non perdere tempo cercando di cambiare le cose che sono fuori dal suo controllo, Canan Ergüder ha parlato per la prima volta del sostegno del suo collega, Kenan Ece, durante la difficile malattia lei ha attraversato.

Canan Ergüder ha detto quanto segue su questo problema; “Penso che il processo che abbiamo attraversato ci abbia resi forti e legati gli uni agli altri. È stato un processo impegnativo per noi personalmente, come coppia e come genitori, ma insieme ne siamo usciti forti, siamo cresciuti e maturati.

Grazie allo spirito di ricercatore di Kenan, sono stato in grado di trovare metodi alimentari sani per me stesso e rimanere vigoroso, soprattutto durante il processo di chemioterapia. Kenan mi ha sempre fatto sentire il suo supporto durante questo processo. Sono così fortunato ad averlo al mio fianco”.

Contenuti esclusivi sul nostro canale YouTube

 Sottoscrivi

RelazionatoNotizia