Ultime notizie
26 Maggio 2022 21:15

PIÙ RECENTE  NOTIZIA

Perché l'amore di Ceylin e Ilgaz ci ha bruciato a Yargı?

La serie Yargı, scritta da Sema Ergenekon, trasmessa sugli schermi Kanal D, riesce a bloccare il pubblico sullo schermo ogni domenica.

"Prosecutor Ilgaz" di Kaan Urgancıoğlu e "Lawyer Ceylin" di Pınar Deniz appaiono davanti al pubblico mentre l'amore che nasce tra i due personaggi incanta il pubblico.

Anche la giornalista Ayşe Özyılmaze ha scritto nel suo articolo per il sito web; Sapeva d'amore. “Perché l'amore è meravigliarsi come un matto, essere disposti a sconvolgere il proprio ordine, essere affamati anche delle più piccole informazioni al riguardo. Dicendo "arrendersi al desiderio", Özyılmazel ha cercato una risposta alla domanda: "A parte il lato poliziesco della serie e altre storie, perché ci sciogliamo di fronte all'amore senza riserve dell'avvocato Ceylin (Pınar Deniz) e del pubblico ministero? Ilgaz (Kaan Urgancıoğlu)?"

Ecco il motivo del successo della serie "Yargı" con l'analisi di Özyılmaz; “C'era una volta, il procuratore Ilgaz è l'uomo ideale tra cento donne, che si innamoreranno perdutamente di lui, che si adatta a tutti i sogni. Che gli applausi vadano alla sceneggiatrice Sema Ergenekon e al regista Ali Bilgin, che le hanno fatto salire le immagini. Bravo, signor Ergenekon, signor Bilgin, ci avete fatto fumare da dove siete seduti.

Il mio procuratore è molto bello, il mio procuratore è fiducioso, il mio lavoro di procuratore è la giustizia, il mio procuratore ha regole, ha muri. Non è così acquoso, non muove le sopracciglia. Guarda, questo è un problema molto importante nel mondo delle donne.

Il mio procuratore è affidabile, devoto alla sua famiglia. Il mio procuratore è freddo. eh! Ora, "Un uomo che sorride molto ed è eccessivamente socievole" di Nilgün Belgün non è essere un marito. Il detto "I migliori mariti sono uomini scontrosi" si è avverato. Ha fatto un'ottima dichiarazione con i suoi anni di esperienza.

Riepilogo! Il mio procuratore è un amante ideale con il suo carattere che amerà se ama. Perché separa la donna che ama dalle altre donne. Sai, l'amore delle donne per "Ho fatto quello che nessuna donna poteva fare" non finisce nemmeno dopo anni.

A questo punto, il mio pubblico ministero fa estasiare le donne sullo schermo. Distrugge i muri che non possono essere distrutti, le regole che attacca con la colla per una donna. Brucia, brucia, non può uscire. Sta bruciando, sta bruciando, gettandoci dentro le sue ceneri. Ah! Certo, ci stiamo sciogliendo quando lo vediamo, mia cara.

La nostra donna è l'avvocato Ceylin. I nostri sentimenti verso Ceylin sono contrastanti. È una bellissima giovane donna ambiziosa, esigente, testarda, creata da sé, estremamente intelligente, che si assume le responsabilità della sua famiglia. Ma ultimamente ci sta facendo incazzare. In altre parole, "Non puoi essere così viziato", si tira con la palla. Accadrà cara, accadrà. È successo.

Anche qui il nostro sceneggiatore non ha risparmiato la penna, come i leoni, e ha recitato per gli uomini. La situazione non è diversa per gli uomini, così come noi donne abbiamo difficoltà a desiderare gli uomini cosiddetti "buoni, padroni" che dicono "OK" a tutto, che hanno messo le carte in tavola dal primo giorno e che possiamo avere tutte le informazioni in merito dal primo giorno. Gli stati imprevedibili di Ceylin sono come un coltello che aspetta di essere tirato e conficcato da un momento all'altro. Molto sexy! Cattivo! Andiamo!

Perché, come ho detto sopra, il sistema del "desiderio" è zoppo e non funziona in modo pianificato. Vuole due fini diversi, la sua esistenza è tormento, la sua assenza è un sentimento arido; desiderio. La privazione, la catena di eventi che non porta, vuole morire per la fame del tatto. Ce n'è in abbondanza anche nello spettacolo. Il loro amore, che è gravido di eventi 24 ore su 24, 7 giorni su 7, si accende come si accende. Questo è esattamente il motivo per cui il procuratore Ilgaz (quando è stata l'ultima volta che qualcuno è impazzito per baciarti?) L'avvocato Ceylin confessa: "Io esisto se tu esisti, non ho paura se tu non hai paura perché non posso andare da nessuna parte", mentre impazziamo per la nostalgia di quell'amore che non potremmo vivere.

Non amiamo, non ci innamoriamo; Consumiamo e basta. E con "Yargı" giudichiamo il luogo individualistico, senza desideri, senza passioni ed egoista in cui siamo arrivati".

Contenuti esclusivi sul nostro canale YouTube

 Sottoscrivi

RelazionatoNotizia