Ultime notizie
25 Giugno 2022 19:59

PIÙ RECENTE  NOTIZIA

Non può essere vero! Scena di pelle d'oca nella serie TV di Oğlum! C'è un altro lavoro in questo settore!

La serie televisiva Oğlum, iniziata con un grande successo, ha ufficialmente colpito il pubblico nel bel mezzo del cuore mercoledì sera! La storia sorprendente della serie "Oğlum", che ha ricevuto grandi consensi con il suo primo episodio, ha suscitato grande curiosità con una scena che ha bruciato tutti alla fine dell'episodio.

Con Canan Ergüder, Serhat Teoman, Songül Öden, Timur Acar e Nihal Yalçın, la serie TV "Oğlum" ha attirato l'attenzione con le sue presentazioni per un po' di tempo. Il primo episodio della serie è uscito sullo schermo questa settimana e ha attirato l'attenzione del pubblico con una storia che non si sarebbero mai aspettati.

Nella serie "Oğlum", che ha avuto un effetto scioccante, il pubblico, che era già nervoso per la morte di un bambino piccolo, è rimasto scioccato quando un altro ragazzino ha confessato di essere l'assassino alla fine dell'episodio! La recitazione della serie, che ha sbalordito il pubblico con la sua pesante storia drammatica, è stata accolta con messaggi ammirevoli sui social media.

Canan Ergüder, che ha lasciato la serie Menajerimi Ara perché aveva un cancro al seno ed è tornata alla serie in modo sano dopo aver completato il suo trattamento, è molto adatta per il ruolo di pedagoga. Uno dei nomi più ammirati è stato Metehan Parıltı, che ha dato vita a Efe nella serie.

Nella serie tv "Oğlum", partita con il motto "Non ci sono criminali, ci sono bambini che vengono spinti al crimine", l'incontro del 12enne Efe con Kaan, che è più giovane di lui, nel parco e poi la morte del bambino nel lago, è stato uno sviluppo straziante per il pubblico. È stato uno sviluppo che ha scioccato il pubblico quando Efe ha lasciato la scuola e si è recato alla stazione di polizia per confessare di aver ucciso lui stesso il bambino, accompagnato da un pedagogo, e quando sua madre non gli ha creduto, ha gridato "L'ho ucciso" e disse di aver nascosto la camicia insanguinata nel suo armadietto.

Ecco quella scena…

Dopo questa scena, che ha profondamente colpito il pubblico, il prossimo episodio ha iniziato a essere atteso con impazienza. Nel trailer del secondo episodio si vede che madre Zeynep e padre Tuğrul stanno cercando di nascondere la maglietta insanguinata nel loro armadio, anche se non credono che i loro figli abbiano ucciso un altro bambino.

La trama della serie è brevemente la seguente: "Una sera, Melike, entusiasta di ricevere il suo primo stipendio, irrompe nelle vetrine dei negozi ed è in ritardo per il figlio Kaan dopo la scuola… Kaan, che sta aspettando sua madre nel giardino della scuola, segue un riccio e lo segue al parco. Nel frattempo, il figlio dodicenne di Zeynep e Tuğrul, Efe, è nel parco. Efe è un ragazzo che non ha contatti con la sua famiglia e il suo unico amico sono i giochi per computer. Dopo un po', Efe si rende conto che Kaan è scomparso ei due si avviano alla stazione di polizia. Melike e İlyas, invece, ricevono la notizia che è accaduto un evento doloroso mentre cercano in fretta e furia il loro bambino Kaan per le strade di Şile. Dopo questo doloroso evento, niente sarà più lo stesso nella vita di entrambe le famiglie”. Mentre il nuovo episodio era atteso con impazienza, i commenti di coloro che hanno visto la serie non sono stati ritardati. Sebbene Efe insista sul fatto di aver ucciso lui stesso Kaan, coloro che lo guardano credono che ci sia un lavoro in questo settore. In effetti, attirano l'attenzione su una persona che ha toccato la spalla di Efe e sono dell'opinione che questa persona abbia commesso l'omicidio e abbia minacciato Efe. Alcuni spettatori pensano che lo zio di Efe, Bulut, portato in vita da Kubilay Aka, abbia commesso l'omicidio.

Che tipo di storia o segreto emergerà da questa situazione è ora atteso con impazienza. Ma nessuno vuole credere che un bambino così piccolo abbia ucciso un altro bambino…

Potete vedere alcuni dei commenti qui sotto…

Contenuti esclusivi sul nostro canale YouTube

 Sottoscrivi

RelazionatoNotizia