La serie Balkan Ninnisi ha significati diversi per Emre Bey, che è figlio di immigrati!
Ultime notizie
24 Settembre 2022 19:45

PIÙ RECENTE  NOTIZIA

La serie Balkan Ninnisi ha significati diversi per Emre Bey, che è figlio di immigrati!

Il Ninnisi balcanico (Balkan Lullaby), che rifletterà sugli schermi i popoli dei Balcani che sono nel mezzo, forse dimenticati, in attesa di essere ricordati, aggrappandosi alla vita senza compromettere le proprie tradizioni e costumi, attirerà l'attenzione anche con storie che danno messaggi diversi in ogni episodio.

Giovani talenti del mondo dell'arte interpretano Ertan e Jovanka, che si innamorano per caso a Skopje. Emre Bey, Ertan e Merih Öztürk appariranno davanti al pubblico con il personaggio di Jovanka.

L'impossibile storia d'amore di due giovani che amano molto le loro famiglie e si amano come un matto attirerà grande attenzione, Ertan e Jovanka saranno amati come i nuovi "Romeo e Giulietta" degli schermi.

Spiegando i dettagli sul personaggio di Ertan, Emre Bey ha detto: "Posso dire che è uno dei nostri aspetti simili che è qualcuno che vuole fare ciò che sa ma cerca di non ferire i suoi cari mentre lo fa".

Il giovane attore non ha finora preso parte a una serie girata all'estero e il Ninnisi balcanico sarà il primo della sua carriera. Spiegando di essersi sentito molto caloroso quando ha letto per la prima volta la sceneggiatura della serie, Emre Bey ha detto le seguenti parole: “Non ero mai stato coinvolto in un progetto all'estero prima. Questa è la mia prima esperienza. Quando ho letto la sceneggiatura, ho sentito che si trattava di un caldo dramma familiare. L'impegno reciproco dei personaggi e il fatto che ogni personaggio abbia la propria storia mi ha reso felice.

Certo, il fatto che lo spettacolo fosse all'estero mi ha fatto pensare. Non è una decisione da prendere all'improvviso lasciare la tua vita a Istanbul e venire qui. Ho pensato molto a questo. Ma il progetto è davvero sincero e bellissimo. Credo che piacerà anche al pubblico. Sono contento di essere venuto. Sono felice di dove sono ora e delle persone con cui lavoro…” L'attore ha anche aggiunto che parleranno dialettalmente nella serie. Emre Bey ha detto: “Come nella vita, nel nostro lavoro ci saranno momenti drammatici, a volte emotivi e divertenti. Anch'io sono figlio di una famiglia di immigrati… Non sono estraneo".

Ha affermato che il pubblico apprezzerebbe molto i Ninnisi balcanici.

Spiegando che anche lui proviene da una famiglia di immigrati e non si sente un estraneo a Skopje, Emre ha aggiunto che i luoghi come le storie sono sinceri e calorosi.

Contenuti esclusivi sul nostro canale YouTube

 Sottoscrivi

RelazionatoNotizia