Esra Dermancıoğlu è a disagio con il personaggio di Ümran nella serie TV Bir Küçük Gün Işığı!
Ultime notizie
4 Febbraio 2023 05:49

PIÙ RECENTE  NOTIZIA

Esra Dermancıoğlu è a disagio con il personaggio di Ümran nella serie TV Bir Küçük Gün Işığı!

Ogni nuovo episodio della serie TV Bir Küçük Gün Işığı (A Little Sunshine), che viene trasmesso sullo schermo ATV il lunedì sera, crea una tempesta di eccitazione e tensione.

Due di questi nomi spiccano come Ümran e sua figlia Dila. Esra Dermancıoğlu, che vediamo nel personaggio di Ümran, interpreta con successo una figura femminile dura e, secondo molti spettatori, malvagia.

Ümran è una donna dura e si rammarica di aver dato alla luce sua figlia. Naturalmente, essere una donna che riflette i propri traumi sui figli rivela anche che Ümran è un personaggio inquietante. Quindi, come si sente Esra Dermancioğlu quando interpreta questo personaggio?

L'attrice ha anche una figlia e si immedesima nel personaggio di Ümran. Esra Dermancıoğlu ha dichiarato: “Non sono una madre che vomita i propri traumi sui propri figli. Certo che è difficile per lei. Perché non mostra alcuna empatia, sì, c'è un trauma dietro di lei, ma nella vita nessuno dovrebbe trattare nessuno in questo modo. Sì, è una donna molto dura, molto dura", ha detto.

Il fatto che Ümran sia qualcuno che riflette il suo trauma su suo figlio è qualcosa da criticare e ci sono persone del genere nella vita reale.

Il personaggio di Ümran insulta Dila, la umilia, la diffama, la imprigiona nella stanza e assume molti cattivi comportamenti. Un tale personaggio materno è anche seguito con attenzione dal pubblico sullo schermo.

L'attrice ha detto di aver trovato molto sbagliato ciò che Ümran ha fatto. Il fatto che il trauma non giustifichi tutto ciò che viene fatto è ovvio ed Esra Dermancıoğlu ha espresso il seguente pensiero: “Che una persona abbia o meno un trauma, la persona di fronte a lei, sua figlia, il suo assistente, suo padre, la sua amica.. . Non è possibile che una persona che vive in questo modo abbia dentro di sé un cervello da serial killer. Per quella poca empatia e zero consapevolezza di sé. Un grande senso di colpa per lei. Trattare le persone correttamente, con stile e bene è in realtà una buona cosa per te stesso. È importante per il tuo comfort e il tuo lusso. Perché dopo, penso che sia un grosso fardello per te".

Contenuti esclusivi sul nostro canale YouTube

 Sottoscrivi

RelazionatoNotizia