Chi è Melih Selçuk? Altezza - Età - Serie - Famiglia
Ultime notizie
3 Dicembre 2022 08:47

PIÙ RECENTE  NOTIZIA

Chi è Melih Selçuk? Altezza – Età – Serie – Famiglia

Melih Selçuk è nata il 7 febbraio 1984 a Mardin. Serie TV turca e attore cinematografico.

Nome: Melih Selçuk Data di nascita: 7 febbraio 1984 Luogo di nascita: Mardin Altezza: 1,76 m.
Peso: 67 kg Oroscopo: Acquario Colore occhi marroni Fratelli: Ha 9 fratelli Instagram: https://www.instagram.com/melihselcuk/ Famiglia: è nato a Mardin Kızıltepe. Sua madre è una casalinga, suo padre è un contadino. È cresciuto in una casa di 4 camere da letto in una famiglia di 10 bambini. “La casa era sempre affollata. me ne andrei per stare da solo. Mi sedevo e stavo in piedi per ore in questo modo".

Gli anni della sua infanzia: era un appassionato di cinema, non perdeva mai i film del lunedì su TRT 2 e guardava i film d'autore. Ha imparato la lingua turca alla scuola elementare. “È vietato parlare curdo a scuola. L'insegnante mi stava parlando in curdo fuori, e non ho risposto perché avevo paura. C'era un ambiente inquieto. Anche se dicono che fuori è pericoloso, ci siamo tuffati nelle strade. Una persona che ha trascorso la sua infanzia in Occidente non può capirli. Dopo il liceo, ho vinto il liceo scientifico Gaziantep e sono andato in collegio. Una cultura diversa, comportamenti diversi. Ricordo un amico che diceva "Non puoi dividere questo paese, ok?" La prima volta che ci siamo incontrati. La mia infanzia è passata tra discorsi diversi. Altre cose si dicevano ad Antep. Ho visto il lato giusto e sbagliato di entrambi i lati. Ho cercato di non fare frasi taglienti su entrambi i lati. “ Vita educativa: Ha frequentato la scuola primaria e secondaria a Mardin e il liceo presso il Liceo Scientifico di Gaziantep. Si è laureato presso il Dipartimento di Economia Aziendale dell'Università Boğaziçi.

Come ha iniziato a recitare? La sua vita è cambiata quando ha fatto domanda per un annuncio che ha visto in mensa mentre studiava all'università. È stato scelto come attore protagonista nel film di Semih Kaplanoğlu del 2008 "Süt". “Non avevo il sogno di fare l'attore. In realtà, ho fatto domanda per poter vedere dietro le quinte e imparare qualcosa. Posso dire in parte fortuna. Sono stato fortunato che stessero già cercando un giocatore inesperto. A parte questo, ovviamente, non sono stato scelto subito. Abbiamo fatto degli scatti di prova. Diciamo che sono anche fattori sfortunati. Francamente, ho sempre voluto essere un regista, ma avevo molti punti e ho scelto Boğaziçi, che ha una cultura unica che posso migliorare da solo. Alla fine alcuni dei registi più importanti della Turchia nel cinema anche se c'era la sezione BOGAZICI. Ho visto che l'attore è stato cercato con una pubblicità a scuola e questa è stata un'opportunità per conoscere il set, ed è quello che è successo. Il latte era come una scuola per me. Poi ho continuato a recitare perché si impara molto sul dietro le quinte anche davanti alla telecamera. Il mio primo film, Milk, è ovviamente diverso per me perché è stata la mia prima esperienza. L'ho chiamato Feriha è anche speciale perché è la mia prima serie di lunga durata. Da lì mi sono fatto buoni amici e ho imparato molto sul set. " Primo passo nella recitazione: ha iniziato la sua avventura televisiva con il personaggio "Hüseyin" nella serie TV "Kasaba" (Città).

Con quale progetto ha brillato? Ha attirato l'attenzione con il personaggio di "Mehmet Yılmaz" nella serie "The Girl Named Feriha".

Tratti della personalità: Gli piace vivere come vuole, idealista, introverso. “Non faccio niente se non ne ho voglia, devo assicurarmi di volerlo fare. Non lascio che i sentimenti istantanei mi guidino. Diciamo che mi piace qualcuno, non faccio passi se non sono sicuro. Oppure mi viene in mente un argomento, dico 'meglio scriverlo'. Arriva un momento in cui ne sento davvero il bisogno. Poi la pigrizia scompare, scrivo per ore. Mentalità: non ha la sensazione di produrre nulla, soprattutto nelle riprese di serie TV. “Mentre recito, c'è una soddisfazione personale, sì, ma non mi sento come se stessi producendo qualcosa di personale. La situazione è peggiore, soprattutto perché dobbiamo girare e finire velocemente nella serie TV. Se avessi sognato di recitare per tutta la vita, i premi che ho ricevuto mi avrebbero fatto impazzire di gioia. Ma non avevo questa ambizione. Ero in posti che non mi sarebbero nemmeno passati per la mente, ma non ero troppo scosso. Le persone si aspettano che parliamo e lodiamo, se possibile, la serie a cui giochiamo tutto il tempo. Non sono mai stato in quella testa. Perché la nostra vita non è solo una serie. Inoltre, tutti conoscono l'estensione dei tempi di esecuzione delle serie TV. Se passi la maggior parte della giornata alla serie TV, devi allontanarti da essa per l'altra parte della tua mente e della tua salute mentale. Ma questa volta, sei percepito come se il suo naso fosse nell'aria. Finché faccio il mio lavoro con rispetto, che cerco di fare del mio meglio, questa è la prova più grande che lo amo. " Primo film: Semih Kaplanoğlu / Süt Lo sguardo sull'amore: l'amore è mettere qualcuno al centro della mia vita. Quando sono innamorato, non riesco a riconoscermi. Anche se normalmente sono eccessivamente razionale e razionale, posso diventare improvvisamente la persona più irragionevole del mondo mentre sono innamorato. Quindi non sai cosa fare. Immagino di non essere romantico. Anche così, la mia comprensione del romanticismo è diversa da quella di cui mi sono innamorato, perché nessuno mi ha mai descritto in quel modo. La sua visione della vita: non ha grandi ambizioni nella vita, pensa che non tutti debbano essere delle star professionalmente. “Non tutti devono essere delle star. Ad esempio, le risposte che qualcuno che vuole essere una star darebbe a queste domande sarebbero diverse. Ha parlato puramente politico, con tatto, in frasi che la gente voleva sentire. La maggioranza sì. Quando differiscono un po', iniziano a dire: "C'è qualcosa di strano in quest'uomo". Ho avuto la mia infanzia nel sud-est per molto tempo. Vengo da entrambe le culture. Quindi conosco il discorso di entrambe le parti, cosa trovano giusto o sbagliato. Esso; mi ha fatto sospettare tutto ciò che mi è stato dettato. Mi ha permesso di guardare obiettivamente dall'esterno. Sono una persona apolitica. Penso che dovrebbero esserci tante ideologie quante sono le persone sulla terra. Ognuno ha un sistema di credenze, giusto e sbagliato. Non ha senso che io sia coinvolto in un sistema o in uno stampo. Diciamo che siamo d'accordo. Dobbiamo per forza essere riuniti sotto un nome. Perché questa volta emergerà la distinzione 'noi-loro'. Il concetto di ideologia è qualcosa che distoglie le persone l'una dall'altra e impedisce il libero pensiero. Il pregiudizio che "se sono in questa ideologia, non mi piacerebbe l'altra" lo impedisce. Ho assistito a una conversazione al festival del cinema in Australia. Entrambi sono austriaci, uno neonazista e l'altro comunista. Avevano una tale discussione con battute che sono rimasto scioccato. Anche se l'avessimo, sanguinerebbe. " Il suo atteggiamento nei confronti della vita lavorativa: non è d'accordo con l'idea che "ogni attore dovrebbe interpretare ogni ruolo". “C'è uno stereotipo secondo cui l'attore dovrebbe interpretare ogni ruolo, ma è un argomento da una prospettiva molto ristretta. Ad esempio, cosa facciamo se il ruolo ha un testo che legittima le molestie? Un giocatore può fare il molestatore, ma un giocatore deve essere in grado di negare un ruolo che giustifichi l'abuso. Posso interpretare una persona razzista, ma ho il diritto di non interpretare un ruolo che glorifica il razzismo. Fortunatamente, nessun ruolo del genere è uscito finora. Se ci sono stati problemi minori, li abbiamo risolti. Amo anche la commedia, ma la commedia non è il genere amante della muffa, devi essere più elastico. Il lavoro può anche ridurre la naturalezza del ruolo. Ecco perché gioco con istinto in alcuni ruoli. Per alcuni, faccio ricerca, leggo e guardo. Le questioni tecniche sono già obbligatorie. Poiché usa i personaggi, le persone fanno cose come andare al corso di motori, imparare a guidare un minibus Magirus ogni volta che è necessario. Yusuf nel film "Milk" era qualcuno che scriveva poesie e cercava di pubblicarle. Poiché sognavo di fare film, lo capivo molto bene. È ancora il personaggio che trovo più vicino a me stesso. " Piano di carriera: dopo aver recitato per un po' e avermi migliorato, lentamente vuole andare dietro la macchina da presa e fare i miei film e sedersi sulla sedia del regista. “Non c'è un motivo particolare per cui voglio essere un regista. Ecco perché una persona vuole fare musica, perché vuole dipingere. Questo è un istinto artistico. Il cinema è qualcosa che include quasi tutte le arti. È sempre stato affascinante raccontare eventi, situazioni e sentimenti con una tale forma d'arte. Lo è ancora. Non sto scrivendo un'autobiografia, ma una storia in cui si articolano capitoli della mia vita, comprese parti di problemi universali. È cambiato molto più tardi, ovviamente, quando sono cresciuto. Lo stato finale è in piedi ora. All'inizio aspettavo il mio sviluppo. Non volevo fare un film a meno che non mi fossi migliorato. Ora ho a che fare con le difficoltà. Le riprese sono un lavoro molto costoso. La lotta per trovare finanziamenti per il tuo progetto può richiedere anni. So che molti dei miei amici registi hanno lottato per trasformare i loro progetti in film per 5-6 anni. Per ora ho realizzato un cortometraggio sperimentale. Mentre mi preparavo per il mio secondo cortometraggio, è uscito il coronavirus. Ecco perché sono in attesa. Se il processo di normalizzazione finisce, ho intenzione di girare il mio secondo cortometraggio. In realtà, abbiamo un film che non è uscito anche se l'abbiamo girato l'anno scorso; Rasatura a scuola. È un film difficile, ma proprio mentre avvierà i processi del festival, è uscito il coronavirus e stiamo aspettando. A parte questo, presto ci sarà un altro film. I preparativi per lui iniziano lentamente. "Il criterio dell'attrattiva nelle donne: non ha un certo criterio, dà importanza all'armonia. “Non posso dire nulla su questo, posso innamorarmi di donne molto diverse tra loro. Penso che ci sia qualcosa di intangibile e invisibile negli esseri umani e quando si armonizzano a vicenda, inizia l'amore. "Cosa fa a casa? I suoi giorni liberi dal set sono di solito trascorsi a casa. “Mi alleno quando non sono pigro. Gioco ai giochi per computer. Il mio archivio di film è intatto. Guardo molti film. Amo passare il tempo da solo. Francamente, immagino di essere preferibilmente assortito. Durante il periodo della pandemia ho imparato a fare il pane, la pasticceria e la pasticceria. Come persona che ha trascorso la maggior parte della sua vita a casa, non sono stato sopraffatto. Ho iniziato a pensare che poter stare da soli sia una virtù. Alcuni dei miei compagni di gioco erano sopraffatti. Ho anche detto loro 'ora stai imparando a vivere come me'. SERIE TV 2019 – Sisterhood / Refik 2017 – Yıldızlar Şahidim / Kürşat 2012 – Dirty Seven / Rüzgar 2011 / 2012 – La ragazza di nome Feriha / Mehmet Yılmaz 2009 – Kasaba (Città) / Hüseyin CINEMA FILMS 2021- Şeflerin Şefi 2021/II Brother's Keeper /Teacher Kenan 2018 – Sükut Evi / Delikanlı 2018- Bebek Geliyorum Demez/ Mert 2017 – Cenaze İşleri 2016- Zengin Kısmet / Cüneyt (TV Film) 2016– Sadakat / Salih 2015 – O'nun Hikayesi/ Salih 2015 – Adana İşi / Şimşek 2013 – Aşk Ağlatır / Atıf 2013- Yol Ayrımı: Hadi Baba Gene Yap 2013 – Toprağa Uzanan Eller / Ahmet 2008 – Süt / Yusuf AWARDS 2009- 16° Adana Golden Boll Film Festival / Promettente Young Actor Award / Süt 2009- 42° SİYAD Awards Hope Ahmet Uluçay Premio / Süt 2009- 3° Festival del Cinema del Sud / Miglior attore / Süt

Contenuti esclusivi sul nostro canale YouTube

 Sottoscrivi

RelazionatoNotizia