Chi è Barış Aytaç? Altezza - Età - Serie - Famiglia
Ultime notizie
27 Novembre 2022 06:07

PIÙ RECENTE  NOTIZIA

Chi è Barış Aytaç? Altezza – Età – Serie – Famiglia

Barış Aytaç è nato l'8 dicembre 1985 ad Ankara. Serie TV turca, attore di cinema e teatro.

Nome: Barış Aytaç Data di nascita: 8 dicembre 1985 Luogo di nascita: Ankara Altezza: 1,90 m.
Peso: 88 kg Oroscopo: Sagittario Colore degli occhi: Verdi Fratelli: Ha una sorella Instagram: https://www.instagram.com/barisaytac Animali domestici: ha un gatto.

Famiglia: nato e cresciuto ad Ankara come figlio di una famiglia di dipendenti pubblici. I suoi genitori hanno divorziato quando era giovane e sono cresciuti con sua madre e sua sorella. “Sono cresciuto con due donne quindi non sentivo l'autorità paterna in casa, ma essere l'unico uomo in casa non era facile. Sono dipendente da mia madre e mia sorella. Sebbene lasciare Ankara e cercare di mantenere la vita a Istanbul ci separi in termini di distanza, penso che questo forte legame si sia ulteriormente rafforzato. Non c'è molto da fare ad Ankara e bisogna stare insieme. Lì, gli amici non se ne vanno facilmente, non si offendono. Hanno ideali comuni. Non c'è mare ad Ankara, ma c'è amicizia. C'è una condivisione sincera e devota, che ovviamente crea aspettative. Ad esempio, non credo che qualcuno di Ankara in questo settore debba essere viziato. "Anni dell'infanzia: Dice che era conosciuto come un pascià nella sua famiglia da bambino e non aveva il lusso di malizia. Il suo amore per la recitazione è iniziato anche durante gli anni delle scuole medie. È apparsa sul palco per la prima volta con lo spettacolo teatrale "Lüküs Hayat" mentre era al liceo. “Non ero uno studente diligente, mi stavo liberando di questa situazione quando la vita scolastica e le lezioni mi annoiavano. Ogni anno si teneva uno spettacolo al TED College, ho avuto l'opportunità di vedere cosa succedeva ogni anno dalla scuola media, e alla fine della scuola media ho avuto la mia prima esperienza sul palco attraverso uno di questi spettacoli. Abbiamo suonato "Lüküs Hayat". In seguito le mie lezioni andarono male, il che mi fece interessare al teatro. Sono rimasta lontana dal teatro per un anno o due, non ho resistito dopo il liceo, sono entrata di nuovo in una compagnia teatrale. Onur Saylak e Filiz Alpgezmen erano i leader della compagnia teatrale quell'anno. Ho imparato che potevo prepararmi per gli esami di talento usando le loro esperienze, e così sono salpato per il dipartimento di teatro. Gli anni del conservatorio sono stati come gli amanti che si sono lasciati e hanno fatto pace, abbiamo avuto un amore molto appassionato, un amato conservatorio che non avrei potuto rompere anche se me ne fossi andato. Ma nel senso più generale, al conservatorio, ho imparato quali domande dovevo pormi per conoscermi professionalmente e definirmi. "Vita educativa: ha completato la sua istruzione primaria, secondaria e superiore al TED Ankara College. Quindi si è laureato presso il dipartimento di recitazione del Conservatorio statale della Mimar Sinan University.

Il primo passo verso la recitazione: ha iniziato la sua avventura televisiva con il personaggio "Yusuf", che ha interpretato nella serie "Gün Akşam Oldu" nel 2011. Con quale progetto ha brillato? "Dottore." nella serie "Heartbeat". Fatih Yılmaz 'ha attirato l'attenzione con il suo personaggio.

Sociale: preferisce stare a casa fuori dal set. Una persona domestica. Non gli piace molto stare fuori. “Grazie al nostro lavoro, lavoriamo entrambi in un ambiente molto affollato e parliamo tutto il giorno. Per questo motivo ho bisogno di riposare la mente. Anche se mi annoio a casa; Ho comprato una bicicletta, sto andando in bicicletta. Girare in bicicletta questa meravigliosa città, il Bosforo, soprattutto con tempo mite e piovoso, mi fa sentire il vento vicino al mare. "Sviluppo personale: ama imparare le lingue. “La lingua è una cosa molto magica. Penso che parlare una lingua straniera sia come potersi esprimere in un'altra lingua, suonando una canzone che ami moltissimo con strumenti diversi. Il mio sogno è imparare anche le lingue. Mentre studiavo ad Ankara, ho iniziato a imparare lo spagnolo dopo l'inglese. Cercare l'equivalente di un sentimento che puoi esprimere in turco, che è molto semplice o difficile da esprimere in altre lingue, e trovare somiglianze migliora la narrazione ed espande l'immaginazione. Il mio sogno è imparare nuove lingue e padroneggiare lo spagnolo, forse anche il russo, quanto basta per poter recitare in queste lingue. Mi piace molto la varietà di altre lingue per esprimere emozioni. Mentalità: divide la recitazione in due: sul palco e fuori dal palco. “Uno spettacolo in cui parli, ti arrabbi, piangi, ridi con il tuo sangue, con la tua anima, per 2-3 ore senza sosta, non è qualcosa che può succedere o essere tollerato solo per voler essere un attore. Tutti possono recitare e raccontare storie, ma la sostenibilità di questa performance sul palco è davvero un processo difficile. Prima la mia formazione in conservatorio; Ha spiegato quanto questa professione sia difficile e richieda disciplina. L'allenamento e le difficoltà che ho ricevuto mi permettono di mettermi alla prova ogni giorno e di accordarlo come uno strumento. Un po' di recitazione; Domande come 'che cosa sono', 'chi sono io' servono a porsi delle domande. Quindi, ovviamente, ci sarà una differenza tra uno studente del conservatorio e qualcuno che è entusiasta della recitazione. Chiunque può raccontare una storia, ma non è facile raccontare la stessa storia con la stessa eccitazione, la stessa energia, più e più volte senza pizzicare, ridurre o moltiplicare. Chiedersi come si sente qualcun altro riguardo a un evento è una delle principali motivazioni per me. Cosa mi motiva; è la mia curiosità per le diverse reazioni delle persone ai loro sentimenti e alle difficoltà che devono affrontare. " Una fonte di felicità: ha una struttura che è al livello della dipendenza dai suoi cari e il suo amore per sua madre e sua sorella è una delle più grandi fonti di felicità. “Sono molto legato ai miei cari. Mio fratello e mia madre sono i miei punti deboli. Ho un debole per loro.

Primo film: Ali Bilgin / Delibal Visione della vita: generalmente soddisfatto di dove si trova. “Viviamo in un momento tale che non è facile lamentarsi o sentirsi insoddisfatti di qualsiasi cosa. Soprattutto molti teatri sopravvivono con difficoltà finanziarie e mancanza di sostegno. Felicemente posso fare il mio lavoro e trovare nuovi compagni di gioco per me stesso. Cosa potrei volere di più? "La sua visione della vita lavorativa: è sullo schermo da 10 anni e pensa che tutto sia diventato più difficile e difficile in questo processo. “Sebbene le nostre produzioni televisive riescano a conquistare una quota considerevole nel mercato mondiale, purtroppo la lunghezza degli episodi lascia soli gli addetti al settore con le domande su cosa facciamo, cosa giriamo, cosa suoniamo, mentre qualità molto migliore, fluida , si possono produrre opere sterili. Questo lascia la qualità molto al di sotto del suo potenziale. Sul lato positivo; Fino a pochi anni fa, l'orario di lavoro era terribilmente lungo e faticoso. Il nostro produttore, Fatih Aksoy, applica la regola dei 5 giorni alla settimana, 12 ore al giorno, se nulla va storto. Prima di tutto, questo permette alla troupe del set di respirare un po'. Una piccola nota a piè di pagina; La costante e forse non cambierà mai è l'ansia futura di qualcuno che è diventato una professione di attore, pesante carico fiscale, pensione, ecc. Piano di carriera: vuole recitare in più film. Sogna anche il teatro. “Il cinema mi emoziona molto. Ci sono grandi scenari nel cinema, la televisione è un grosso problema. I lavori televisivi sembrano avere fretta, è improbabile che il lavoro che emerge con questa operazione sia sano. Questi 10 anni mi hanno chiaramente insegnato che cercare di pianificare la mia carriera è inutile. Anche se fai del tuo meglio, ci sono troppi fattori al di fuori di te, ed è come combattere con loro, cercare di cambiare, combattere i mulini a vento, e immagino di non potermelo permettere. Non sto pianificando, sono nel flusso del fiume. "Sogno del Futuro: Vuole salire sul palcoscenico del teatro con la sua storia. “A meno che non abbia già messo in scena la mia opera o scritto la mia sceneggiatura, non pianifico il futuro del teatro. Il mio lavoro è raccontare storie. Spero che forse un giorno costruirò la mia storia e la racconterò sul palco. "Preoccupazioni: trova allarmante la lunghezza del dramma e la questione della censura. “Le storie che racconterai e finirai in 12-13 capitoli si estendono a 40-50 capitoli, e devi andare avanti e indietro tra certi generi. Poiché lo scopo primario dei progetti è di continuare a lungo, le specie precedentemente testate si stanno ripetendo. Quando c'è un serio problema di censura, per esempio, di quale diversità si può parlare in un settore dove non si può fare umorismo politico? In questo caso, le piattaforme digitali sono come un'oasi nel deserto. Almeno sembra così dall'esterno; Non ho ancora avuto l'opportunità di lavorare su un progetto del genere, ma non essere limitato deve essere il sogno comune di tutti in questo settore. È molto importante essere in grado di produrre, creare e sentirsi parzialmente liberi mentre si fa tutto questo. Inoltre, penso che la consapevolezza internazionale della nostra industria delle serie cinematografiche sarà influenzata positivamente da queste piattaforme.

Usa i social? Pensa che l'uso dei social media sia inevitabile oggi. “Tuttavia, se non avessi fatto questo lavoro, avrei chiuso tutti i miei conti. Una perdita di tempo e una seria dipendenza. Lo seguo tanto quanto il mio lavoro richiede, ovviamente ce ne sono alcuni trascurati ma cerco di leggere tutti i commenti positivi e negativi. I social media non mi influenzano molto, cerco di assicurarmi che non mi interessino. "Chi ammira? Come regista, ammira Ali Atay, di cui dice "Qualunque cosa abbia filmato". "Il mio film preferito in termini di senso dell'umorismo e recitazione recente è stato" Mortal World "diretto da Ali Atay. Penso che guarderò cosa ha sparato Ali Atay. "Da quale film è stato colpito? Il film "Fight Club" e "Breaking Bad" sono le produzioni che ha visto molte volte. Scrittori preferiti: Appassionato di cinema e letteratura fantasy. Gli autori preferiti di Neil Geiman e Ursula K. Leguin.

SERIE TV 2011- Gün Akşam Oldu / Yusuf 2012- Evlerden Biri/ Erdal 2013- Between Us / Taylan 2014- Boynu Bükükler / Doruk 2015- Tutar mı Tutar 2016 / 2017- Just Smile 2017- Heartbeat / Dr.Fatih Yılmaz 2018 / 2020- Forbidden Fruit / Caner Çelebi CINEMA FILMS 2015- Delibal/ Onur 2014- Intermezzo/ Selim (Cortometraggio) THEATRE GAMES 2016- Yeni Öğretmenimiz Bir Canavar 2016- Bunu Ben de Yaparım!

Contenuti esclusivi sul nostro canale YouTube

 Sottoscrivi

RelazionatoNotizia