Notizie della serie Aslıhan Güner scuoterà profondamente il pubblico come protagonista di una storia madre-figlia!

Aslıhan Güner scuoterà profondamente il pubblico come protagonista di una storia madre-figlia!

admin

Continuano le riprese della nuova serie Yalan, che presto incontrerà il pubblico su Kanal D. Guarderai Aslıhan Güner e Feyyaz Duman nei ruoli principali della serie. Anche i giovani Eylül Tumbar e Serra Pirinç sono tra i nomi di spicco della squadra.

La serie Yalan, che comprende anche nomi di successo come Yeşim Ceren Bozoğlu, Özge Borak, Emir Benderlioğlu, Atakan Hoşgören, Renan Bilek, Zeynep Eronat, Kubilay Tunçer, influenzerà profondamente il pubblico come la storia di una madre e sua figlia piene di le difficoltà.

Aslıhan Güner, che attira l’attenzione con i personaggi materni che interpreta, torna sugli schermi televisivi dopo una lunga pausa. Aslıhan Güner, che interpreterà il personaggio di nome Melike nella serie che i suoi fan attendono con impazienza, ha condiviso i seguenti sentimenti nel suo messaggio in occasione della Festa della mamma:

“Non vediamo l’ora di portare al nostro pubblico una storia madre-figlia con la nostra serie. Come tutti i personaggi materni che ho interpretato, Melike è una madre molto forte. Secondo me, madre significa connessione con la vita. Penso che il legame che stabilisci nel grembo di tua madre non si spezzerà mai. Anche se i viaggi cambiano man mano che cresci e progredisci nella vita, da qualche parte vuoi sempre e hai bisogno della forza di quel sentimento di “madre”.

Condividendo un ricordo indimenticabile della Festa della Mamma, la bellissima attrice ha detto: “Quando ho imparato a scrivere per la prima volta, ho regalato a mia madre il biglietto di auguri che avevo realizzato e i fiori che avevo raccolto per strada. Vedere la sua felicità è stata la mia felicità più grande. Innanzitutto , Vorrei esprimere le mie condoglianze alle belle persone che hanno perso le loro madri. “Mi congratulo con tutto il cuore per la festa della mamma con tutte le nostre madri vive, con tutte quelle che sono state madri di un essere vivente, con tutte le nostre donne. che si sentono madri e si preparano a diventarlo.”